Data

28 Nov 2023
Expired!

Ora

09:30 - 17:00

Comunicazione Medico-Paziente in Infettivologia

La comunicazione rappresenta la modalità privilegiata per indirizzare messaggi che hanno l’obiettivo di suscitare l’ascolto attivo dei destinatari. La comunicazione deve aprire un canale che può confermare o trasformare il messaggio originario, arricchendolo attraverso il gradimento o le osservazioni dei destinatari dello stesso. La comunicazione è uno strumento per migliorare la salute e, da sola, può:

aumentare la conoscenza e la consapevolezza su un argomento o un problema di salute e la sua soluzione;

influenzare le percezioni, le credenze e gli atteggiamenti che possono a loro volta cambiare norme sociali;

favorire l’azione;

illustrare comportamenti salutari;

rafforzare le conoscenze, gli atteggiamenti e i comportamenti;

mostrare i benefici che si possono ottenere da un cambiamento nei comportamenti;

sostenere un argomento o un intervento di salute;

aumentare la domanda di servizi di salute, ma anche il supporto a essi;

sfatare miti e luoghi comuni;

rafforzare i rapporti tra organizzazioni.

La comunicazione, insieme ad altre strategie, può indurre un cambiamento duraturo in cui gli individui adottano e mantengono comportamenti salutari o un’organizzazione adotta e mantiene nuove policy in tema di salute, contribuendo a superare barriere o problemi sistemici, come un insufficiente accesso ai servizi sanitari. In tale contesto le organizzazioni sanitarie vedono molteplici figure specialistiche attorno al paziente. Le inevitabili tensioni sono attenuabili da aspetti non tecnici come: comunicazione, relazione, reciprocità, condivisione, empatia, etica. L’intelligenza emotivo-sociale aiuta gli operatori sanitari a raggiungere alti livelli di efficacia nella gestione del rischio clinico, nel prendersi cura del malato e nei rapporti tra operatori stessi. Il quotidiano assistenziale vede gli operatori gravati dal contatto continuo con il carico di sofferenza che la malattia comporta. Raramente si pensa che l’origine del disagio possa provenire dallo stile comunicativo, dal modo in cui ci si pone in relazione con i pazienti, con i colleghi, con l’istituzione.

Al termine del percorso i gruppi di lavoro svilupperanno un modello comunicativo che diventerà un manifesto della comunicazione che sarà di ispirazione e modello di riferimento nella pratica clinica della infettivologia pugliese.

Responsabile Scientifico:

Sergio Lo Caputo, Professore Ordinario di Malattie Infettive, Dip. di Scienze Mediche e Chirurgiche, Università di Foggia

Location:

  • IN PRESENZA: Palazzo S. Giorgio, Trani (BT)

Crediti ECM: 6

Destinatari: Infettivologi e Specializzandi in Infettivologia

Evento realizzato con il contributo non condizionante di: Gilead

Patrocini: –

Corso realizzato secondo le linee guida della Gestione Sostenibile degli Eventi (certificazione ISO 20121). Ogni attività di Sanitanova contribuisce al sostegno e allo sviluppo del Progetto di Responsabilità Ambientale e Sociale Green2Green

Translate »