La gestione del paziente con scompenso cardiaco e l’urgenza di agire

CLIENTE: Novartis

AREA: Cardiologia, Scompenso cardiaco cronico

TARGET: Medici specialisti in cardiologia, medicina interna, geriatria, medicina d’urgenza

BISOGNO: Progetto formativo ECM per implementare un percorso di “mobilizzazione del paziente” che sia quantificabile e condiviso tra le varie figure professionali operanti sul Territorio e in Ospedale

 PROPOSTA: Gruppo di miglioramento tra esperti dello scompenso cardiaco cronico che si configura come un gruppo tra pari o i cui membri operano congiuntamente per l’individuazione dei criteri di ottimizzazione della terapia farmacologia nel paziente affetto da scompenso cardiaco cronico

 OBBIETTIVO: Sottolineare attraverso un approccio interattivo gli aspetti controversi nella gestione dello scompenso cardiaco con lo scopo di stimolare un dibattito e delle riflessioni tra partecipanti e relatori, ridefinendo e ottimizzando il percorso di cura del paziente, e analizzando le soluzioni che appaiono essere maggiormente efficienti

Translate »