NEWS Aggiornamento ECM Ottobre – crediti formativi

Ripartiamo!?

In questi giorni si sta parlando di riaperture.

Il bisogno è di riportare i professionisti della salute in aula, affinché si ritorni a svolgere eventi in formula live e in totale sicurezza riportando la capienza al 100% di sale, convegni e location.

C’è la consapevolezza che anche le tecnologie digitali più performanti, non possono sostituire il valore dello scambio tra persone, e pertanto, per ridare respiro a un settore messo in ginocchio dalla pandemia, è ora necessario essere sempre più pronti e soprattutto strutturati nel voler soddisfare appieno le esigenze dei professionisti sanitari che hanno voglia di tornare a condividere e scambiarsi opinioni.

Proprio da qui, ovvero dalle relazioni e dal confronto vis à vis, nasce l’opportunità di costruire nuovi progetti e nuove idee che permettono lo sviluppo degli stessi.

Siamo più pronti di prima?

ALCUNE PILLOLE INFORMATIVE: recupero crediti formativi

Ricordiamo alcuni importanti adempimenti relativi al conseguimento dell’obbligo formativo ECM per i trienni 2014–2016 e 2017–2019.

E’ consentito di completare il plafond dell’obbligo formativo relativo al triennio 2014–2016 mediante spostamento di crediti ECM conseguiti entro il 31/12/2019, nella misura massima del cento, al netto di esoneri, esenzioni ed eventuali altre riduzioni. Lo spostamento di tali crediti può essere esercitato autonomamente dal professionista, entro e non oltre la data del 31/12/2021, accedendo con le proprie credenziali all’area riservata del portale Co.Ge.A.P.S.  oppure attraverso l’APP CoGeAPS.

Quindi per il:

  • Triennio 2014-2016: Spostamento dei crediti recuperati entro il 31 dicembre 2019.
  • Triennio 2017-2019: Recupero e Spostamento dei crediti acquisiti entro il 31 dicembre 2021.

Per coloro che si avvalgono di riduzioni, nello specifico:

  • una riduzione di 30 crediti dell’obbligo formativo 2020-2022 per i professionisti che nel precedente triennio hanno maturato un numero di crediti compreso tra 121 e 150;
  • una riduzione di 15 crediti dell’obbligo formativo 2020-2022 per i professionisti che nel precedente triennio hanno maturato un numero di crediti compreso tra 80 e 120.

Infine, con riguardo alla possibilità di spostamento dei crediti, si precisa che successivamente all’avvenuta certificazione dell’assolvimento dell’obbligo di formazione ECM da parte di Co.Ge.A.P.S., i crediti imputati al recupero dell’obbligo formativo potranno essere solo quelli acquisiti in eccedenza rispetto al quantum necessario per l’assolvimento dell’obbligo formativo individuale.

 

Rossella Galgano, Account e Project Manager di Sanitanova 

Scopri i servizi di Sanitanova

Translate »